Garmin acquista Tacx

Garmin acquista Tacx

Il mondo del ciclismo, e in particolare il mondo del ciclismo indoor, è in fermento con la notizia che Garmin ha firmato un accordo definitivo per l’acquisizione di Tacx.

La società

Garmin ha sede a Olathe, Kansas, USA e ha spianato la strada alla navigazione GPS e altri dispositivi wireless progettati per le persone che vivono uno stile di vita attivo. Essa serve anche diversi mercati “non fitness”, inclusi quello automobilistico, aereo e marittimo.

Tacx ha sede a Wassenaar, in Olanda, con un centro di distribuzione a Vogt, in Germania. Sono meglio conosciuti nel mondo del ciclismo per i loro smart trainer, con il prodotto Neo 2 tra i suoi prodotti di punta. Il loro staff di 200 unità si unirà al team globale di Garmin.

Il completamento di questa acquisizione, è previsto per il secondo trimestre del 2019. Tacx è una società a capitale privato, pertanto i termini finanziari dell’acquisizione non verranno resi noti.

Allenamento indoor

Questa mossa porta Garmin definitivamente nel mondo del ciclismo indoor, un’area in cui effettivamente non hanno mai avuto una forte presenza. Il leader di mercato nei ciclo computer outdoor, non vendono dispositivi specifici per l’indoor.

“Tacx offre una gamma di prodotti completamente nuova al portfolio di Garmin che espande la nostra presenza nel mercato dell’allenamento indoor”,


Cliff Pemble, presidente e CEO di Garmin.

Attacco a Wahoo

Wahoo, probabilmente il miglior produttore mondiale di smart trainer con la sua linea KICKR, ha iniziato a interferire nel territorio di Garmin quando ha rilasciato il ciclo computer Elemnt nei primi mesi del 2016, seguito a ruota da Bolt e Elemnt Mini l’anno successivo.

A noi cosa viene in tasca?

Certo, la concorrenza fa bene al consumatore. Quando le aziende competono, i consumatori ottengono i migliori prezzi e qualità possibili.

Oltre al business degli smart trainer, Tacx ha ancora Tacx Trainer Software (TTS), un sistema obsoleto simile a “Zwift”, così come Tacx Films, video di vita reale che si integrano in TTS.

La mia speranza è che Garmin porterà maggiore attenzione e coerenza alla linea di prodotti Tacx, restringendo il catalogo puntando su prodotti di qualità mentre viene lanciata la Neo Smart Bike.

Vedremo sicuramente un’integrazione più stretta tra i trainer Tacx e i computer Garmin, Garmin non è nuova a creare un “ecosistema” simile a quello di Wahoo, costringendo effettivamente i ciclisti a scegliere tra due campi.

Garmin cercherà di far risorgere il software Tacx Trainer puntando a Zwift?
Io ne dubito ma la faccenda si fa davvero interessante, e di sicuro il quartier generale di Zwift non starà a guardare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.