Cos’è Zwift

Cos’è Zwift

Quando il meteo è grigio, quando stai recuperando da un infortunio o quando hai poco tempo è difficile trovare la motivazione per uscire di casa in bici. Per anni le alternative sono state quelle di agganciare la bici su noiosi rulli tradizionali o magnetici, consumando il copertone posteriore e allenandosi guardando un muro. Ora è cambiato tutto.

Sin dalla sua uscita, in beta, nel 2015 Zwift ha rivoluzionato l’allenamento indoor. Ne avrai sentito parlare in gruppo, o sul feed di Strava hai visto amici pedalare in luoghi esotici (e immaginari); gente che si allena anche quando fuori piove a dirotto.

Zwift: le basi

Zwift è uno gioco multiplayer online, meglio, uno strumento di allenamento che permette ai propri utenti di percorrere strade immaginarie assieme altri utenti di tutto il mondo.

Questo trascende la noiosa reputazione dell’allenamento indoor in una gamification dell’attività con l’aggiunta dell’interazione sociale. Ovviamente la popolarità di questa piattaforma cresce rapidamente e conta centinaia di migliaia di utenti che accedono regolarmente.

In Zwift l’utente la possibilità di personalizzare il proprio avatar con vestiario, bici, componenti e accessori. Ci sono tre mondi virtuali :

  • Circuito dei Campionati del Mondo di Richmond del 2015 in Virginia
  • Distretto centrale di Londra (CDB)
  • Watopia: un’isola completamente immaginaria

La piattaforma può essere utilizzata in vari modi, la più classica è quella di effettuare una semplice pedalala, con un’esperienza più coinvolgente di guardare il solito muro di casa; ma il non plus ultra si ottiene con l’interazione sociale ovvero aggregandosi a gruppi di ciclisti che si stanno allenando simultaneamente, un’uscita di gruppo virtuale, o per i più competitivi le sfide organizzate con tanto di classifica.

Quanto costa?

Iscriversi a Zwift costa 14,99€ al mese e generalmente si può usufruire dei primi 7 giorni gratuitamente fino a un certo numero di chilometri percorribili.

Di cosa ho bisogno?

I progressi tecnologici hanno portato un livello di realismo favoloso nell’esperienza del allenamento indoor. Gli Smart Trainer che incorporano power meter (misuratore di potenza) con resistenza elettronica e sensazioni di guida reali offrono una migliore esperienza su Zwift ma non sono essenziali.

Avrai necessariamente bisogno di:

  • Bici
  • Device/ciclocomputer che soddisfi i requisiti di Zwift con sensore di cadenza/velocità ANT+ o Bluethoot
  • Rullo
  • PC con sensore ANT+ o BLE (Bluethooth LE) per potersi interfacciare al device

materiale  necessario zwift

Il team di Zwift ha testato una moltitudine di rulli “classici” e ha calcolato una curva di potenza virtuale in base alla velocità, in pratica una conversione della velocità espressa in potenza. L’accuratezza di questa espressione di potenza si riduce nelle accelerazioni ma a ritmo costante un trainer correttamente impostato dovrebbe essere abbastanza preciso. I watt espressi su curve di potenza virtuali sono limitati a 1200 watt.

Zwift ha inoltre calcolato una curva di potenza virtuale più accurata su un certo numero di trainer, definita zPower, durante le accelerazioni. Anch’essa sempre limitata a 1200 watt.

La miglior esperienza per chi non possiede uno Smart trainer è quella di utilizzare il proprio misuratore di potenza opportunamente interfacciato con Zwift tramite protocollo ANT+ o BLE.

Infine, se non si possiede un device che supporta Zwift non tutto è perduto: si può utilizzare solamente il sensore di velocità ma la massima espressione di potenza sarà limitata a 400 watt.

Il non plus ultra dell’esperienza in Zwift è senz’altro abbinandone l’utilizzo con uno Smart trainer. Essi sono controllati elettronicamente con un misuratore di potenza interno che simula l’andamento della mappa di Watopia aumentando la resistenza in salita e viceversa in discesa. Prendi la scia di un compagno? La resistenza si ridurrà a sua volta. Gamificazione di una pedalata reale.

Ovviamente questi “giocattoli” risultano costosi, così come i componenti della bici, sta tutto nel valutare quanto tempo si dedica all’allenamento indoor e alle prestazione a cui possono portare.

La piattaforma Zwift richiede alcuni requisiti informatici per essere eseguita, tuttavia se si possiede un PC da almeno 3 anni non ci saranno problemi di compatibilità software. Se utilizzi dispositivi Apple sei più fortunato perché puoi eseguire Zwift si iPad, iPhone e Apple TV. Zwift per Android è attualmente in fase di sviluppo.

Potrebbe essere necessario invece acquistare un dongle aggiuntivo per trasmettere i segnali dai rulli al PC. La maggior parte dei sensori comunicano tramite protocollo ANT+ quindi basta acquistare un ricevitore ANT+, collegarlo al PC  tramite USB e il gioco è fatto.

Questo era l’essenziale. Guardando al comfort e alla pulizia possono tornare utili un ventilatore e un tappetino per raccogliere il sudore.

Cos'è Zwift vantaggi

Che vantaggi offre?

Sotto alcuni aspetti l’allenamento indoor è più efficiente per gli allenamenti specifici eliminando tutti i fattori di disturbo quali, stop, semafori, traffico ecc.. Tre i benefici migliori c’è quello di potersi allenare nei periodo invernale e nelle giornate piovose consentendo ai ciclisti non solo di mantenere la forma ma addirittura di migliorarla.

Con l’account Zwift non sarà più necessario dotarsi di scaldamuscoli, copriscarpe e guanti invernali per andare in bicicletta. Il mondo la fuori potrebbe essere sepolto da una tormenta di neve ma su Watopia è probabile sia bel tempo o quanto meno variabile e se nevica non farà così freddo.

Anche per coloro che recuperano da un infortunio Zwift potrebbe essere la manna dal cielo. Con clavicole e polsi rotti è comunque possibile far girar le gambe senza doversi preoccupare di frenare e tenere le mani sul manubrio. Mat Hayman, vincitore della Parigi-Roubaix del 2016, si è fratturato il braccio solo 6 settimane prima della corsa e grazie a Zwift è riuscito a mantenere forma e motivazione durante la sua guarigione.

L’utilità di Zwift torna utile anche a chi ha poco tempo. Essi possono beneficiare dalla possibilità di adattare un allenamento duro in un lasso di tempo più breve.

Infine il lato social, per chi è isolato o non ha un gruppo con cui allenarsi può trovarlo sulle strade di Watopia.

Ciclismo virtuale, fitness reale

Questa piattaforma è una chiara dimostrazione di come i progressi tecnologici possono migliorare l’esperienza di allenarsi indoor offrendo in modo coinvolgente, in salsa social, la possibilità di pedalare in tutta comodità di casa.

Zwift sta colmando il divario tra realismo su strada e online ridando vita al vecchio e noioso rullo in taverna rendendolo più efficiente, social e divertente.

Per altre informazioni, download del software e per creare un account clicca qui.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.